Spedizioni sempre gratuite ed anonime

Con Amore

conosciamo il clitoride

Conosciamo il clitoride

Conosciamo il clitoride per davvero? Probabilmente no, e questo è anche dovuto al fatto che sappiamo come è fatto realmente solo dal 1998… si hai letto bene, dal 1998.
Questo ritardo circa la conoscenza del clitoride è dovuto al fatto che alla sessualità femminile è stata data poca attenzione nel corso della storia. Ricordiamo ci che l’appagamento sessuale fino a non molto tempo fa era ad appannaggio solo del genere maschile. Dobbiamo dire grazia a Helen O’Connel, urologa australiana, se sappiamo come è fatto il clitoride.

Come è fatto quindi il clitoride?

Il clitoride si compone di una parte esterna e una interna. La parte esterna è detta “glande del clitoride” e ha le dimensioni di una perla, spesso coperto da un cappuccio e si trova nella parte superiore della vulva dove si incontrano le due labbra interne. La struttura interna, invece, è molto più complessa ed estesa.

1 – Glande clitoride 2 – Corpo cavernoso 3 – Radice 4 – Meato uretrale 5 – Bulbo del vestibolo 6 – Orifizio vaginale

Il clitoride è pieno di migliaia di terminazioni nervose, che lo rendono la parte più sensibile dei nostri genitali. Questo rende il clitoride l’organo adibito al raggiungimento dell’orgasmo.

Perché è importante l’esplorazione del clitoride?

È importante conoscer il clitoride e la sua esplorazione per conoscere voi stesse e il suo funzionamento. Vi aiuta ad acquisire consapevolezza di voi stesse e a liberarvi dal senso di vergogna o dalla, purtroppo comune, preoccupazione di non essere normali nei casi in cui il rapporto sessuale con il partner non raggiunge l’obbiettivo sperato.

Ok, ma come faccio a raggiungere l’orgasmo?

Come già detto molte volte la parola d’ordine è “SPERIMENTAZIONE“.

• Prima di tutto poniti nelle condizioni mentali adatte: rilassatevi e lasciate libera la fantasia. È importante non essere di corsa, stressate, tristi o preoccupate.

• Massaggia l’area carnosa sulla parte superiore dell’osso pubico, quindi fai scorrere le dita lungo le labbra esterne e interne della vulva. Inizia a strofinare o accarezzare il tuo clitoride attraverso il cappuccio. Puoi anche formare una “V” con l’indice e il medio e farli scorrere su e giù lungo i lati del glande del clitoride.

• Trova un ritmo che ti faccia sentire bene. Muovi le dita più velocemente e più forte una volta che il tuo clitoride si è bagnato o dopo aver applicato il lubrificante. Intensifica la sensazione applicando una forte pressione fino all’orgasmo.

Usare un vibratore è un ottimo modo per stimolare il tuo clitoride senza dover lavorare troppo le dita. Fai scorrere il tuo sex toy su e giù per l’area finché non scendi.